venerdì 14 marzo 2008

Risotto con l'asparagina



Gli asparagi, devo dire, non mi fanno solitamente impazzire. L'asparagina, però, soprattutto se usata per il risotto, mi piace molto, anche perché il sapore è particolarmente delicato. Se poi aggiungete le puntine e i gambi tagliati a dadini praticamente subito, insieme al soffritto di cipolla, l'asparagina tenderà a sciogliersi formando insieme all'amido del riso una cremina davvero deliziosa.

Risotto all'asparagina

Ingredienti (per 4 persone): 6 pugni di riso (io uso carnaroli), 1 cipollotto fresco, un mazzetto di asparagina, 1 bicchiere di vino bianco secco, brodo di dado vegetale (circa mezzo litro), olio extra vergine di oliva

Preparazione: soffriggete il cipollotto tagliato a fette con l'olio e unite anche l'asparagina con le puntine e i gambi tagliati a dadini. Coprite con dell'acqua e lasciate cuocere per circa 7 minuti. A questo punto, unite il riso, facendolo leggermente tostare. Unite anche il vino e lasciatelo evaporare. Cominciate ad aggiungere il brodo, un mestolo alla volta, lasciandolo di volta in volta asciugare, fino a completa cottura del riso. Servite il risotto caldo in tavola. Se vi piace, aggiungete del prezzemolo e del parmigiano.

5 commenti:

Mikamarlez ha detto...

Il tuo blog è molto bello e le foto sono davvero fantastiche, giuro..bravissima...Lety

Mari ha detto...

Grazie mille Lety! :-)

Kja ha detto...

Io invece adoro tanto gli asparagi che l'asparagina, per non parlare del risotto :)
Bella davvero la prima foto.
un bacio

Mari ha detto...

Grazie Kja! anche a me piace più di tutte la prima, effettivamente ha una bella luce.

Ciao!

cassandrina ha detto...

Adoro gli asparagi!
Qui in Liguria abbiamo un prodotto d'eccellenza ad Albenga, ma io quando posso, e soprattutto quando riesco, amo raccogliere gli asparagi selvatici, li trovo là dove purtroppo il fuoco ha fatto piazza pulita.
Fantastici con il tuo riso e anche semplicemente in una rapida e squisita frittatina.